Soggetti obbligati alla presentazione del MUD 2016

Scadenza MUD 2016Il modello , già utilizzato nel 2015, sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare, entro il 30 aprile 2016.

Informazioni aggiuntive alle istruzioni riportate in Allegato al D.P.C.M. 17/12/2014 saranno rese disponibili sui siti Internet del Ministero dello Sviluppo Economico,del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dell’ISPRA, dell’Unioncamere, di Infocamere e di Ecocerved.

Il Modello Unico di dichiarazione ambientale è quindi articolato in 6 Comunicazioni

1.   Comunicazione Rifiuti
2.   Comunicazione Veicoli Fuori Uso
3.   Comunicazione Imballaggi
4.   Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche
5.   Comunicazione Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione
6.   Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

Rimangono immutate le modalità di presentazione, i diritti di segreteria e i soggetti obbligati che sono così individuati:

1.   Comunicazione Rifiuti

-Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti;
-Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;
-Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
-Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
-Imprese agricole che producono rifiuti pericolosi con un volume di affari annuo superiore a Euro 8.000,00;
-Imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (così come previsto dall’articolo 184 comma 3 lettere c), d) e g)).

2.   Comunicazione Veicoli Fuori Uso
-Soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali.

3.   Comunicazione Imballaggi
-Sezione Consorzi: CONAI o altri soggetti di cui all’articolo 221, comma

3, lettere a) e c).
-Sezione Gestori rifiuti di imballaggio: impianti autorizzati a svolgere operazioni di gestione di rifiuti di imballaggio di cui all’allegato B e C della parte IV del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152

4.   Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche
-Soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei RAEE rientranti nel campo di applicazione del D.Lgs. 151/2005.

5.   Comunicazione Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione
-Soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati.

6.   Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche
-Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti al Registro Nazionale e Sistemi Collettivi di Finanziamento.

Il software per la compilazione e la presentazione del MUD verrà reso disponibile a partire dalla metà di febbraio insieme al sito per la trasmissione del MUD Telematico e al portale per la compilazione del MUD Semplificato.

MUD Chi può presentare la comunicazione semplificata

I soli soggetti che producono, nella propria Unità Locale, non più di 7 rifiuti per i quali sono tenuti a presentare la dichiarazione e, per ogni rifiuto, utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali possono presentare il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale, su supporto cartaceo, tramite la Comunicazione Rifiuti Semplificata riportata in Allegato 2 al DPCM.

Come va presentata la comunicazione semplificata

La Comunicazione Rifiuti semplificata deve essere compilata utilizzando la modulistica cartacea disponibile sul sito mud.ecocerved.it oppure attraverso la nuova procedura di compilazione disponibile sul sito di Ecocerved. In questo caso il dichiarante inserirà i dati tramite apposita applicazione web e poi stamperà la Comunicazione. Le Comunicazioni Semplificate devono essere spedite alla Camera di commercio competente per territorio all’interno di apposito plico sul quale devono essere riportati i dati identificativi della dichiarazione come da schema riportato nell’Allegato 6; ogni plico deve contenere la relativa attestazione di versamento dei diritti di segreteria. La Camera di commercio competente è quella nel cui territorio ha sede l’unità locale cui la dichiarazione si riferisce. La presentazione alla Camera di commercio deve avvenire mediante spedizione postale a mezzo di raccomandata senza avviso di ricevimento.

Scadenza
La scadenza è il 30 aprile 2016.

Diritto di Segreteria
Il diritto di segreteria è di 15,00 € per ogni Unità Locale dichiarante.

Il diritto di segreteria spettante alla Camera di commercio deve essere versato, generalmente, utilizzando un bollettino di conto corrente postale indicando nella causale di versamento il codice fiscale del dichiarante e la dicitura “Diritti di Segreteria MUD – (legge 70/1994)”.

Si consiglia di consultare il sito delle singole Camere di commercio per conoscere i conti correnti o specifiche indicazioni relative alle modalità di pagamento.

Fonte; Ecocerved

avatar

Mariano Fabris

Consulente e Resp. Tecnico in Materia di Gestione Rifiuti. Preposto per il Trasporto Nazionale e Internazionale su strada di Merci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *